Nessuno era così scemo da preoccuparsi se tornavi con le ginocchia sbucciate dopo ore fuori casa
Ovviamente senza telefono.
Quando ero bambino le cicatrici davano status.
Lealtà e onore anche.
Se fra maschi ci scontravamo a pugni per la strada e un gruppo era di cinque e uno di sette.
Due si facevano da parte perché questo dava più status che vincere.
Poi sono arrivati gli status symbol che si comprano coi soldi, e quando in cinque si incontrano con sette, quelli che hanno il cellulare e l’orologio più costoso hanno vinto senza nemmeno combattere.
Così le persone hanno iniziato a vendersi lealtà e onore per uno smartphone.
Queste persone sono ormai tanto flippate e sconnesse da cosa sia lo status reale che mi vedono con l’autista assistente o con una bella ragazza e credono sia questione di soldi.
È questione di cicatrici, onore, lealtà.
Di buono c’è che non dobbiamo scannarci per ottenerli dagli altri.
Che non li stampa la banca centrale.
Che ognuno può ottenerli.
Di brutto c’è che chilo per chilo costano molto più dell’oro e che non sono pagabili a rate.
Ma tutto d’un pezzo.
Ogni maledetto giorno.

Lascia un Commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...