La crisi


Comincia a mancare tutto quindi finisce.
Quando al tramonto non ci sei mi ferisce
il sole eclissato dietro un altro pianeta
bendato come un Dio greco che vuol cadere
come Icaro e Apollo persi nel sonno più
profondo di Morfeo.
Sei la mia morfina. Adesso non sei più nelle vene.
Eri la mia eroina ed io il tuo eroe.
Adesso sono il tuo errore e non mi ripari.
Ripararsi dietro milioni di scuse.
Aggiustarsi. Ci siamo rotti come vasi quando
traboccano per l’ultima goccia.
Siamo pieni di acque allagate.
Ci hanno terremotato i sentimenti e il vuoto ghiaccio
la freddezza di marmo sotto la tua pelle
io infiammabile come un gas esplosivo
tu gelida come il ghiaccio intorno agli anelli di
Saturno.
Stelle comete pericolose solcano il cielo
si spezzano in mille frammenti
e nel mentre nella mia mente
sento il cuore spezzettarsi in un milione di piccoli pezzi.
Siamo un’esplosione quando non ci siamo più.
Siamo come l’universo che prima nasce e poi muore
come la vita di una Stella che poi scompare.

Lascia un Commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...