La ballata dei notturni


Noi nel buio della notte vediamo più di voi nel sole accecante del giorno

noi che camminiamo con il pensiero lungo le onde del mare delle idee

laddove affondiamo e riemergiamo come divinità nuotatrici

noi che sprofondiamo nelle nostre più torride profondità

per poi risalire a vedere la luce come secchi ripresi da un pozzo

nella nostra pelle bagnata si riflette la luce delle stelle

e sul nostro petto si segna il cerchio della luna come il fuoco

a tutti noi che dormiamo tutto il dì cercando le risposte

a domande che neanche potreste immaginare

noi siamo come ascensori impazziti che scendiamo e risaliamo senza correnti

senza correnti di pensiero da seguire

una stirpe dissacrata e massacrata, una stirpe non troppo sacra

noi che nella notte facciamo ballare le idee in una danza intorno alle tenebre

noi che non siamo orgogliosi della solitudine ma è l’unica su cui possiamo contare.

Ecco, da oggi in poi chiamateci notturni. E noi arriveremo alle vostre case.

La notte sta morendo ed il giorno, si suppone, stia nascendo.

Siamo i notturni nel sole splendente d’estate.

Un pensiero su “La ballata dei notturni

  1. E’ bello, aggirarsi come ladri nella notte in cerca della nostra sola compagnia.
    O perdersi nell’ ampio manto stellato, aspettando pensieri che vagano fino al nuovo giorno.
    Dalla notte e dai suoi “seguaci”, mi sento fortemente attratta.

    Caro Andrea, ti auguro tanta fortuna
    con simpatia Gina

Lascia un Commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...