Esperimenti


Mi piace effettuare esperimenti,
come un piccolo chimico
combinare i miei sentimenti
con quelli di un altro,
e poi come negli incidenti,
effettuato lo scontro si riparano i danni.

Nelle nostre piccole preparazioni chimiche
facciamo attenzione a non avvelenarci l’un l’altro
con questi acidi presentimenti,
come carto-amanti che leccano cartine
per predire un futuro allucinato
in cui sarà bello arrestarsi e restare,
senza pianificare e pontificare troppo,
senza allearci per avvelenarci.

Mi perdo come in un’amara composizione,
di colori astratti e ruggine sciolti in un caffè
come nel latte macchiato la mattina
da uno sporco risveglio
ed hai paura di scivolare via dalle lenzuola
come un fantasmino immacolato
richiamato all’ordine dei vivi
da una lontana seduta spiritosa
ad un tavolo dove si sposano le posate,
dove si separano sedie e tovaglioli,
e si accoppiano scherzi e sberleffi.

Ci sediamo ad assistere alla separazione
delle nostre giunture spirituali
tra uno sguardo nell’altro
macchinando operazioni illegali
al di sopra delle nostre teste
tra le gambe del tavolo e le tue.

Mi piace effettuare esperimenti
per non sopperire, combinare i sentimenti
poi in caso d’incidente
fermarsi un attimo a svolazzare
a due passi da terra, a due passi da qui
affianco al fianco tuo.

Ti sto sperimentando.

Lascia un Commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...